AREA PRIVATA


Close

LA TECNICA

  1. CONCETTI FONDAMENTALI
  2. COLPI PRATICOLARI
  3. GIOCO CORTO
  4. TECNICA PER ESPERTI
Close

CONCETTI FONDAMENTALI

  1. ROUTINE
  2. GRIP
  3. ADDRESS
  4. SET-UP
  5. BACKSWING
  6. DOWN & FOLLOW
  7. FINISH
  8. LA MENTE
Close

COLPI PARTICOLARI

  1. PALLA PIU' ALTA
  2. PALLA PIU' BASSA
  3. PALLA IN DISCESA
  4. PALLA IN SALITA
  5. SLICE
  6. HOOK
Close

GIOCO CORTO

  1. APPROCCIO
  2. LOB
  3. CHIP & RUN
  4. PUTT
  5. BUNKER
Close

TECNICA PER ESPERTI

  1. PIANO DELLO SWING
  2. PIANO DELLO SHAFT
  3. CONNESSIONE
  4. EQUILIBRIO DINAMICO
  5. IL PUNCH SHOT
  6. IL DRIVE
  7. IL DIVOT
  8. LA PRECISIONE
  9. COME PRATICARE
Close

CONTATTI

  1. E-MAIL
  2. +393388726152
  3. FACEBOOK
  4. YOUTUBE
  5. LINKEDIN

IL FINISH

La parte finale del movimento non e' come potrebbe sembrare una parte inutile del movimento, anzi, a volerla dire tutta e' un importante punto di analisi dove si puo' capire anche senza l' aiuto del maestro cosa si e' sbagliato.
Dopo un colpo ogni giocatore ha a disposizione la zolla, il volo della palla ed il finish, queste tre componenti se lette accuratamente possono svelare molto sul movimento che si e' appena effettuato.
Nel finish e' importante essere in equilibrio sul piede sinistro, avere l' ombelico che punta al bersaglio ed avere il bastone dietro la schiena.
Diciamo il perche' di queste tre cose.
L'equilibrio sul piede sinistro indica che tutto il peso si e' spostato verso il bersaglio, incrementando in questo modo la spinta che col bastone si vuol dare alla pallina, aver trasferito il peso dal piede destro al sinistro serve in pratica per dare "massa" al colpo e far sentire alla palla tutto il peso del corpo attraverso l' impatto col bastone.
Questo concetto e' di particolare importanza quando si deve tirare dal rough perche' in questi casi il bastone necessita di una potenza che normalmente non si raggiunge con il solo utilizzo delle braccia ma e' d' obbligo utilizzare i grandi muscoli di tutto il corpo.
Il bilanciamento sul piede sinistro deve essere una risultante dello slancio di tutto il colpo, pertanto se lo sguardo e' rimasto a terra fino al follow-through la schiena risultera' ancora parzialmente inclinata come lo era in partenza, cio' e' tecnicamente un buon segno che evita di prendere la palla nella parte alta.
L' altro concetto importante e' avere l' ombelico che arriva a puntare al bersaglio.
Questo punto e' una caratteristica del movimento eseguito in modo coordinato e perfettamente in connessione.
Avere l' ombelico che punta al bersaglio garantisce di aver ruotato a sufficienza i fianchi che possono cosi' permettere al tronco di trovarsi anche esso ruotato verso il bersaglio senza dover irrigidire i muscoli degli addominali e della schiena in generale.
Raggiungere questa posizione e' cosi' importante che molti bravi giocatori hanno i fianchi ruotati verso il bersaglio mentre il bastone sta ancora impattando la palla, cio' garantisce di usufruire dell' effetto elastico dei muscoli della schiena e degli addominali ma soprattutto toglie ogni impedimento alla rotazione del tronco nel follow-through.
Quando si pratica cercando di raggiungere questa posizione spesso lo sterno tende a puntare piu' a sinistra del bersaglio, cio' non e' un errore ma indica uno slancio delle braccia ed una rilassatezza finale della schiena essenziali per mandare la palla lontano.
L' ultimo punto ma non per questo meno importante e' il bastone che deve trovarsi dietro la schiena.
Spesso quando vengono imparati i primi due il terzo tende a venire in modo naturale ma a volte non e' cosi' quindi bisogna praticare un po' cercando di automatizzare anche questa parte del finish.
Il bastone che va dietro la schiena sul finale indica un movimento delle braccia basato sulla rilassatezza, infatti se le braccia si irrigidiscono per comandare il bastone attraverso l' impatto raggiungere questa posizione non e' possibile.
Un buon trucco per raggiungere questa parte del finish e' cercare di diminuire la pressione sulle braccia e di rilassare i gomiti proprio quando ci si trova all' impatto.
Se vi trovate col bastone frontale fra voi ed il bersaglio sul finale sappiate che sicuramente il vostro bastone stava gia' drasticamente rallentando al momento dell' impatto facendovi perdere distanza e togliendo consistenza al colpo.

IMPARARE IL GOLF CON LE LEZIONI VIDEO



MOTORE DI RICERCA PER GOLFISTI